Offerta zaino silva impermeabile: Access 25wp

E’ uno zaino da 25 litri completamente impermeabile e resistente alle condizioni atmosferiche più avverse, con cuciture nastrate e chiusura roll top. È realizzato in TPU per resistere anche alle condizioni degli  ambienti nordici e comunque molto freddi e difficili.

Il Silva 25 WP include alcune funzioni intelligenti come una tasca interna elastica (può contenere un laptop), una tasca esterna idrorepellente. Dispone di riflettenti che  contribuiscono ad aumentarne la visibilità nelle attività notturne.

Dispone di cinghie alla vita e pettorali regolabili, ha l’imbottitura posteriore in schiuma Plus a rete per una buona ventilazione. Oltre che nel trekking e nel canyoning, può essere usato anche in città con lo scooter quando piove per proteggere un PC o materiali da tenere al riparo dall’acqua.

Prezzo da € 140,00 a € 98,00 comprese spese di spedizione.

Per informazioni dettagliate L’Emporio della Sibilla Norcia 3475922688

mail: info@sibillinitrekking.it

image

Offerta zaino ferrino radical

image

Super offerta del mese: zaino da alpinismo ferrino radical 45+10 da € 249 a € 159.
Radical 45+10 è il prodotto ideale per i professionisti o gli amanti della montagna che desiderano uno zaino da alpinismo polivalente e molto tecnico, ultraleggero e al contempo resistente.

Parte della Linea HighLab Ferrino, Radical 45+10 è costruito con tessuto composito in fibra Dyneema® ad alta tenacità, leggerissimo e resistente agli strappi.

Per maggiori informazioni contattaci a: tel 3475922688 mail: info@sibillinitrekking.it

Escursione al Lago di Pilato

L’ escursione al Lago di Pilato si svolgerà domenica 28 luglio 2018

L’  escursione al Lago di Pilato vi porterà a visitare un lago montano di origine glaciale. Luogo  struggente, di straordinaria bellezza, E’ legato a leggende e magie. L’escursione si propone, oltre che a una visita ai luoghi ed ai panorami più belli dei Monti Sibillini, di dare anche una visione geologica dell’ambiente. Attraverso una attenta  lettura geologica del paesaggio cercheremo di comprendere l’evoluzione dell’Appennino e in particolare dei Monti Sibillini. Nello specifico potremo osservare rocce giurassiche e cretaciche, fare considerazioni sulla tettonica fino ai  più recenti eventi sismici. Osserveremo le fratture cosismiche di superficie causate dai terremoti del 2016. Durante l’  escursione al Lago di Pilato, non mancheranno osservazioni sull’evoluzione del paesaggio con particolare riguardo al glacialismo quaternario che ha portato alla formazione di questo fantastico luogo. Rimarrete affascinati nel sentire i racconti delle leggende medioevali che gli hanno conferito il nome e scoprirete vedendolo da vicino il piccolo rosso crostaceo  che vive nelle sue acque, è unico al mondo e si chiama Chirocefalo del Marchesoni.

L’ escursione al lago di Pilato richiede un minimo di allenamento l’età minina dei partecipanti è di anni quattordici ma si possono fare eccezioni per ragazzi ben allenati.

Notizie logistiche:

Lunghezza: circa 20 km

Dislivello: circa 900 m

Viveri ed acqua: snack, spuntini e pranzo al sacco secondo le proprie necessità. Portare un’abbondante scorta di acqua (almeno 2 l).

Abbigliamento – equipaggiamento: scarponi da treckking o scarpe dalla suola ben scolpita, pile o maglione, giacca anti vento/pioggia. Crema solare, cappellino per il sole, cuffia, guanti. Ricambio completo da lasciare in auto. Costi: adulti € 12,00 ragazzi sotto i 18 anni € 8,00– età minima 14 anni.

Info e prenotazioni: Marco Fisauli (Guida Ambientale Escursionistica e Geologo: 335.5602678 – Emporio della Sibilla 347.5922688

Per contatti e maggiori informazioni clicca qui sotto:

https://www.facebook.com/EmporioDellaSibilla/

Gruppo Facebook

Scopri tutte le nostre altre iniziative QUI

Escursione per la Fioritura di Castelluccio

  •  Escursione per la Fioritura di Castelluccio

 l’evento si svolgerà domenica 22 luglio 2018

L’  Escursione per la Fioritura di Castelluccio si svolge nei suoi fantastici altopiani posti ad oltre 1300 metri s.l.m. Il periodo più interessante per vedere questo incredibile mondo colorato va da metà giugno fino a metà luglio, vi si alternano diverse specie, dalle margherite, agli abbondanti fiordalisi che mossi dal vento sembrano onde violacee in mezzo ai prati. Ai vistosi papaveri rossi la cui abbondante presenza indica un terreno sano e non inquinato da agenti chimici, ai rari tulipani selvatici ed altri fiori e piante dalle mille proprietà officinali come l’Arnica Montana, che con l’aiuto del nostro esperto scopriremo ed impareremo ad apprezzare. Il paese di Castelluccio seppur fortemente danneggiato dal sisma del 30 ottobre 2016 è ancora raggiungibile, la sua piazza ospita le strutture ambulanti di vari esercizi che erano un tempo aperti sulla sua piazza, per cui chi volesse può effettuare acquisti di prodotti tipici e farsi preparare i panini per il pranzo al sacco. Nel primo pomeriggio, subito dopo la sosta pranzo si farà una breve visita nell’area boschiva della Val di Canatra, in questa faggeta sarà possibile scoprire le virtù e le proprietà di molte piante arboree ed arbustive, nonché molte erbe che popolano il suo sottobosco, oltre a conoscere le fantastiche leggende che da sempre animano questi luoghi e da cui traggono il nome come la Sibilla Appenninica chiamata anche la Maga Alcina. Insieme alla magia delle piante scopriremo anche quella della cultura di questi fantastici luoghi.

Programma della giornata

Escursione per  la fioritura di Castelluccio in compagnia di un esperto in botanica dell’Erbario di Roma.

Durata intera giornata, pranzo al sacco, equipaggiamento da montagna, blocco note

Costo € 15,00 a partecipante.

Per prenotazioni ed informazioni:

Guida Escursionistica Francesco Rotondi – l’Emporio della Sibilla

3475922688 email: info@sibillinitrekking.it

Esperto in botanica dell’Erbario di Roma: Francesco Tozzetti 349.7866573

Appuntamento ore 09,30 presso L’Emporio della Sibilla, Viale della Stazione 1a Norcia PG

L’escursione è facile e adatta a tutti

Per contatti e maggiori informazioni clicca qui sotto:

https://www.facebook.com/EmporioDellaSibilla/

Gruppo Facebook

Scopri tutte le nostre altre iniziative QUI

Escursione geologica a Castelluccio, alla scoperta degli effetti del tei terremoti sulla superficie terrestre.

Escursione geologica a Castelluccio, la tettonica, i terremoti e i fenomeni cosismici di superficie.

l’evento si svolgerà domenica 24 giugno 2018

L’ escursione geologica a Castelluccio propone una visita con alcune brevi passeggiate all’area colpita dai sismi del 2016 anno in cui sarà possibile osservare i piani di Santa Scolastica e di Castelluccio di Norcia e gli effetti cosismici (fratture del suolo). In particolare si propone attraverso un’attenta lettura dell’ambiente di vedere e capire come la tettonica abbia agito nel corso dei milioni di anni creando i magnifici paesaggi dei Sibillini (e dell’Appennino in generale) e di come un singolo terremoto possa causare notevoli effetti di superfice (noti anche come effetti cosismici) andando a vedere da vicino le fratture causate dal terremoti del 24 agosto ed in particolare del 30 ottobre.

Programma dell’ escursione geologica a Castelluccio:

Mattina: Il ritrovo per i partecipanti è previsto a Norcia presso il negozio di outdoor L’Emporio della Sibilla. A causa del terremoto del 30 ottobre 2016 il negozio è oggi delocalizzato in Viale della Stazione 1a, presso la Porta Ascolana, facile da individuare in quanto è il primo chalet della fila, nell’area vi sono molti parcheggi. Dopo le formalità di rito si parte con il geologo, nonchè guida ambientale escursionistica, Marco Fisauli. La prima sosta  consiste in una breve passeggiata dal Rifugio Perugia intorno al Monte Ventosola per osservare i piani di Santa Scolastica e di Castelluccio (circa 4 km, ore 1 – 2 circa a seconda delle soste e di eventuali deviazioni)

Pranzo: al sacco pressi di Castelluccio di Norcia

Pomeriggio: L’escursione geologica di Castelluccio riprende con le visite nel Pian Perduto, da cui attraverso la Portella di Vao si accede nell’area della Fonte  di San Lorenzo per osservare da vicino le fratture superficiali e le scarpate di faglia, dove le trasformazioni dovute al sima sono molto evidenti e comunque facili da raggiungere. (lunghezzacirca 5 – 6 km, durata ore 2 circa soste comprese le soste).

Informazioni logistiche:

COSTO: € 15,00 a persona. Famiglie: primo figlio € 5, secondo, terzo …. figlio gratis, N.B. l’escursione è adatta anche alle famigliem con bambini di età superiore ad anni 6. Per informazioni e Prenotazioni 347.5922688 – info@sibillinitrekking.it

Ritrovi: ore 9,00 NORCIA presso EMPORIO DELLA SIBILLA viale della Stazione 1/A (nei pressi di Porta Ascolana)

Abbigliamento: scarponcini da trekking o scarpe dalla buona scolpitura, pile o maglioncino, giacca anti vento/pioggia. Ricambio completo da lasciare in auto

Per contatti e maggiori informazioni clicca qui sotto:

https://www.facebook.com/EmporioDellaSibilla/

Gruppo Facebook

Scopri tutte le nostre altre iniziative QUI

Escursione per l’Alba al Monte Vettore

Escursione notturna Alba al Monte Vettore

Il ritrovo é a Norcia il giorno 14 agosto 2018 ore 23,55

Escursione per l’ Alba al Monte Vettore: “uno spettacolo in chiaroscuro”. Il Monte Vettore è la cima più alta dei Monti Sibillini, dalla sua vetta alta 2476 metri s.l.m., domina tutto il territorio dell’omonimo Parco Nazionale. La salita a piedi inizia dalla di F.ca di Presta in territorio marchigiano, da questa sella si parte per  un pietroso sentiero a quota  m. 1550 s.l.m. Inizialmente è ripido e quindi si procede lentamente ed in silenzio, se saremo fortunati avremo un fantastico cielo stellato a farci compagnia, la luce delle stelle in questo luogo lontano dall’inquinamento luminiso che sovrasta le nostre città, riesce a donare una debole luce bluastra che rischiarando il paesaggio ne definisce i contorni dando vita a chiaroscuri che rendono l’atmosfera magica e misteriosa. Procedendo la salita non mancheranno varie soste fatte non solo per riprendere fiato e dissetarsi ma anche per ascoltare le incantevoli leggende che l’uomo antico ha scritto nelle costellazioni, storie di miti e di eroi che ancora oggi colpiscono il nostro immaginario. Con l’ausilio di un laser astronomico scopriremo le fantasiose forme in cui l’uomo dell’antichità vi vedeva i suoi personaggi mitologici. Lungo la salita non ci saranno solo le leggende del cielo a tenerci compagnia, ma anche quelle dei Monti Sibillini, legate alla leggendaria Sibilla Appennica chiamata localmente la Maga Alcina che tanto a pervaso e ancora oggi pervade l’immaginazione e la cultura dei suoi abitanti. Altre soste dopo il Monte Vettoretto (m.2052), ci permetteranno di vedere i paesini della Valle del Tronto. Come Arquata e la sua famosa Rocca, ancora in piedi nonostante i terremoti del 2016. La vista via via che si sale sarà sempre più invasa dalle luci delle città marchigiane, da Ascoli Piceno fino alla costa adriatica. Giunti al Rifugio Zilioli (m. 2250 s.l.m.), ci attende la sosta più lunga prima di salire all’ormai vicina Vetta del Vettore. Si parte alla sua volta con le luci sempre più chiare che se sereno rendono ormai superflue le nostre torcie elettriche e mentre camminiamo ascoltando sotto i nostri piedi lo scricchiolio dal suono metallico e melodioso delle sue rocce calcaree come la Corniola, si iniziano a vedere le numerose Stelle Alpine che vi vivono, insieme ad altri fiori e piante rare come la Campanula Alpense ed il Silene a Cuscinetto. Giunti alla cima in prossimità  della croce con ormai la piena luce dell’alba si aspetta uno a fianco dell’altro lo spettacolo del sorgere del sole, che riempirà di colori e magia il paesaggio e le nostre anime in un susseguirsi di emozioni. In giornate terze si potrà osservare bene lo scintillio argenteo del mare Adriatico e poco dopo anche dettagli lontani in mezzo alle sue acque. Dopo aver gustato l’Alba al Vettore, prima di ripartire è quasi d’obbligo affacciarsi dalla parte della vetta che guarda verso la Cima del Redentore, dove sotto si può vedere il leggendario Lago di Pilato e l’omonima valle ad U scavata dai Ghiacciai Quaternari. Dopo questa visita è giunto il tempo di consumare la colazione e preparsi a scendere riportando con se uno zaino interiore pieno delle emozioni vissute. N.B. L’ alba al Monte Vettore è un evento che può essere ripetuto a richiesta.

Programma dell’evento

Escursione pe l’ Alba al Monte Vettore, la magia della notte nei Sibillini. Da F.ca di Presta alla Cima del Vettore, escursione notturna.

Martedì 14 agosto 2018. Difficoltà medio alta, E /escursionistica). Durata circa 7 ore incluse le soste.

Guide ambientali escursionistiche: Francesco Rotondi e Silvio Piorigo.

Ritrovi: Per chi arriva da Perugia appuntamento alle ore 22.30 presso il distributore carburanti del centro commerciale Collestrada. Oppure alle 23,55 al negozio L’emporio della Sibilla, Viale della Stazione 1a, (presso Porta Ascolana) Norcia PG.

Equipaggiamento: Zaino, scarponi, abbigliamento a strati, guanti, cappello, giacca a vento impermeabile, torcia preferibilmente frontale, alimenti al sacco, borraccia piena. Consigliati: bastoni da trekking, sacco a pelo leggero o copertina in pile, occhiali da sole.

Costi: €15,00 a persona/ dipolomati Wglt di base € 12,00/minori 10,00

Prenotazione obbligatoria entro lunedi 13 agosto ore 12,00

Per contatti e maggiori informazioni sull’evento L’  Alba al  Monte Vettore clicca qui sotto:

3475922688 l’Emporio della Sibilla (info@sibillinitrekking.it)

3485216981 Silvio Piorigo (silvio@montemeru.it)

https://www.facebook.com/EmporioDellaSibilla/

Scopri tutte le nostre altre iniziative QUI

N.B. L’alba al Vettore è un evento che può essere ripetuto a richiesta.

Escursione per la Fioritura di Castelluccio: che fiore é

Che fiore è: Fioritura di Castelluccio

 l’evento si svolgerà domenica 1 luglio 2018

La Fioritura di Castelluccio si svolge nei suoi fantastici altopiani posti ad oltre 1300 metri s.l.m. Il periodo più interessante per vedere questo incredibile mondo colorato va da metà giugno fino a metà luglio, vi si alternano diverse specie, dal piccolissimo e bluastro fiorellino della lenticchia, agli abbondanti fiordalisi che mossi dal vento sembrano onde violacee in mezzo ai prati. Ai vistosi papaveri rossi la cui abbondante presenza indica un terreno sano e non inquinato da agenti chimici, ai rari tulipani selvatici ed altri fiori e piante dalle mille proprietà officinali che con l’aiuto del nostro esperto scopriremo ed impareremo ad apprezzare. Il paese di Castelluccio seppur fortemente danneggiato dal sisma del 30 ottobre 2016 è ancora raggiungibile, la sua piazza ospita le strutture ambulanti di vari esercizi che erano un tempo aperti sulla sua piazza, per cui chi volesse può effettuare acquisti di prodotti tipici e farsi preparare i panini per il pranzo al sacco. Nel primo pomeriggio, subito dopo la sosta pranzo si farà una breve visita nell’area boschiva della Val di Canatra, in questa faggeta sarà possibile scoprire le virtù e le proprietà di molte piante arboree ed arbustive, nonché molte erbe che popolano il suo sottobosco, oltre a conoscere le fantastiche leggende che da sempre animano questi luoghi e da cui traggono il nome come la Sibilla Appenninica chiamata anche la Maga Alcina. Insieme alla magia delle piante scopriremo anche quella della cultura di questi fantastici luoghi.

Programma della giornata

Passeggiata botanica per conoscere ed apprezzare la fioritura di Castelluccio in compagnia di un esperto in botanica dell’Erbario di Roma.

Durata intera giornata, pranzo al sacco, equipaggiamento da montagna, blocco notes, costo € 15,00 a partecipante.

Per prenotazioni ed informazioni:

Guida Escursionistica Francesco Rotondi:

3475922688 l’Emporio della Sibilla (info@sibillinitrekking.it)

Esperto in botanica dell’Erbario di Roma: Francesco Tozzetti 349.7866573

Appuntamento ore 09,30 presso L’Emporio della Sibilla, Viale della Stazione 1a Norcia PG

L’escursione è facile e adatta a tutti

Per contatti e maggiori informazioni clicca qui sotto:

https://www.facebook.com/EmporioDellaSibilla/

Gruppo Facebook

Scopri tutte le nostre altre iniziative QUI